Verdicchio

Grappolo-verdicchioIl Verdicchio di Matelica è tra i bianchi più apprezzati nel mondo. Alla base della sua produzione c’è il Maceratino, vitigno autoctono conosciuto anche come “Montecchiese” da Montecchio, nome medievale di Treia. I vini scaturiti da questo vitigno si presentano leggeri e dagli aromi sottili.

Ciauscolo

CiauscoloAncora oggi molte famiglie allevano il maiale per fare la pista, termine dialettale con cui i treiesi indicano la preparazione dei salumi. Una tradizione tenuta viva anche dalle botteghe artigianali presso cui acquistare il caratteristico ciauscolo, salame morbido che si può spalmare grazie all’alta percentuale di

Polenta

polentaroMacinando granoturco Quarantino di Treia si ottiene la polenta di una volta, la stessa che mangiava la grande scrittrice Dolores Prato e il cui sapore si ritrova grazie alla farina ancora prodotta artigianalmente.

Calcione di Treia

DSC02777-fanno-calcioni“Per Pasqua si facevano anche i calcioni, enormi agnolotti ripieni d’un impasto in cui eccedeva o il formaggio, o la cioccolata. Pur preferendo questi poco mi piaceva il dentro, molto l’involucro.
Tagliato un rotondo di sfoglia come un piattino, ripiegato su se stesso dopo averci messo il ripieno, bisognava far energica pressione sui bordi perché col calore del forno non si aprissero.