Museo Archeologico “Luigi Lanzi”

Viale Nazario Sauro
Visite: uffici Pro Loco/IAT (Piazza della Repubblica) tel. 0733 217357 – 0733 215919

Museo Archeologico

Museo Archeologico

Treia è tra i pochi siti al mondo a vantare testimonianze del culto di Iside, scoperte nel corso degli scavi per la costruzione del Santuario del SS. Crocifisso nell’area dove sorgeva la Trea romana.

Sono il pezzo forte della collezione del Museo Archeologico allestito presso l’ex convento di San Francesco ed intitolato ad uno studioso treiese, quel Luigi Lanzi che, autore della prima Storia Pittorica d’Italia, fu anche archeologo di fama mondiale.  Alcuni di essi, due statue ed una testa del dio Serapide di epoca tolemaica, sono di valore inestimabile ed hanno più volte arricchito mostre tematiche allestite da alcuni tra i più grandi musei del mondo.

Più di uno studioso ha visto affinità tra il culto di Iside, quello italico della Magna Mater e quello paleocristiano della Vergine Maria. Dove, se non in una chiesa treiese, un “mistero” tra il sacro ed il profano poteva sfidare i secoli? In Santa Chiara c’è una statua della Madonna di Loreto (nera dunque, come i primissimi simulacri cristiani mutuati forse da quelli di Iside) che tradizione vuole sia quella originale sottratta alle razzie napoleoniche sostituendola con una copia e mai restituita.

 

MORE INFO

Tags: