La Rotonda

“La Rotonda era un palazzo rotondo nella cui circonferenza s’innestava la continuazione dell’edificio come si innesta il collo con la testa; una gran testa e un collo alla Modigliani. Il lato posteriore attaccato a una casa un poco retrocessa formava l’angolo dov’era la macelleria di Lello.”

La Rotonda

La Rotonda

La singolare costruzione che Dolores Prato descrive poeticamente nel suo romanzo “Giù la piazza non c’è nessuno” domina quello che la scrittrice definisce “luogo composto di suggestioni, sensazioni, espressioni, odori, stupori d’incalcolabile complessità” al centro del quale c’è “la più piccola piazzetta del mondo”.

Si trova nel punto in cui via Don Minzoni si biforca nelle vie Cavour e Garibaldi ed è  a “forma di triangolo grande quanto la metà di una comune stanza tagliata in diagonale”, lastricata con la pavimentazione che i Romani chiamavano opus spicatum. L’evidente contrasto con i sampietrini che pavimentano le vie fa dire alla Prato che “la strada era cittadina, la piazzetta paesana”

 

MORE INFO

Tags: , ,