San Lorenzo

c.da San Lorenzo
Visite: uffici Pro Loco/IAT (Piazza della Repubblica) tel. 0733 217357 – 0733 215919

Chiesa di San Lorenzo

Chiesa di San Lorenzo

Sessantacinque gradini di un’ampia scalinata conducono il visitatore a leggere la storia della piccola comunità vissuta a lungo nelle casupole del castello di San Lorenzo, conteso più volte tra Guelfi di Montecchio e Ghibellini di San Severino. Nei pressi, a segnare il confine tra Treia e Cingoli, c’era il castello di Monte Acuto di cui rimangono solo pochi resti della rocca, detta la Roccaccia. Molte leggende aleggiano su di essa. Probabile origine di tante fantasticherie, spesso legate alla presenza demoniaca, può essere attribuita al fatto che Grimaldo di Aureliano, signore di Monte Acuto, fu un vero e proprio signore della guerra che mise a ferro e fuoco il contado con la sua banda, come testimonia un documento del 1191 conservato presso l’Accademia Georgica.

L’originaria chiesa di San Lorenzo fu distrutta dagli stessi Montecchiesi nel 1176. L’antica Pieve, ufficiata da un Rettore all’inizio del XVII secolo, divenne parrocchia con il titolo di Pievania di castel San Lorenzo Martire, titolo rimasto fino alla revisione del Concordato tra lo Stato Italiano e la Santa Sede che lo modificò in Parrocchia di San Lorenzo.
L’interno, ad un’unica navata, ha soffitto a capriate tra cui si può ammirare la bellezza di alcune pianelle di vario colore ed incisione.

 

MORE INFO

Tags: ,