Teatro Comunale

Piazza don Pacifico Arcangeli
Visite: uffici Pro Loco/IAT (Piazza della Repubblica) tel. 0733 217357 – 0733 215919

Teatro Comunale

I palchi del teatro

Il “pubblico teatro” era originariamente collocato nel Palazzo Comunale. L’attuale ubicazione (strategica rispetto l’asse principale della struttura urbana) fu scelta a seguito del decreto di proibizione di tenere rappresentazioni nell’edificio del governo.

La presenza nell’area della duecentesca chiesa di San Martino e l’occupazione  napoleonica crearono non poche lungaggini al progetto originario dell’architetto treiese Carlo Rusca cui fu affiancato, successivamente, il moglianese Giuseppe Lucatelli, allievo del Mengs. Furono proprio le confische napoleoniche a sbloccare la situazione. Soppressa la confraternita della Misericordia che la officiava, nel 1801 la chiesa venne demolita recuperandone i materiali edili per la costruzione della Cattedrale.
Pianta a ferro di cavallo, tre ordini di palchi, inaugurato nel 1821, il teatro viene successivamente ammodernato e riccamente decorato. Del progetto di allargamento (barcacce e loggione) si occupa il sanseverinate Ireneo Aleandri, delle decorazioni via via Spiridione Mattei (che dipinge le scene), Francesco Falconi, Tobia Lausdei per arrivare a Silverio Capparoni, allievo di Francesco Podesti. Riproducendo il soggetto di un quadro di Tommaso Minardi conservato in Accademia Georgica, Copparoni nel 1863, in occasione del seicentesimo anniversario dell’evento, vi raffigura un episodio saliente della storia treiese del Duecento, la “Cattura di Corrado di Antiochia sotto le mura di Treia”, meglio nota come Battaglia di Vallesacco.

 

MORE INFO

Tags: , ,